Archivio mensile:dicembre 2009

Annunci

L'uomo fiammifero il 21 al Cinema Smeraldo e poi a Roma il 6 e ancora in molti altri posti…

Il viaggio dell’uomo fiammifero è appena cominciato e già lancia molto lontano il suo sguardo…
Le due proiezioni del 7 e 9 dicembre hanno visto il tutto esaurito: una folla festante di cittadini, simpatizzanti e amici si è riversata sul botteghino del cinema causando la consueta e piacevole ressa che precede le proeizioni molto richieste. Un grande soddisfazione per il regista Marco Chiarini che per cinque hanni ha lavorato al film tra mille traversie e che trova conferma della sua tenacia negli occhi lucidi ed incantanti di grandi e piccini all’uscita del film.
Forte di questo risultato e per non deludere le numerosissime richieste di visione, L’uomo fiammifero torna in proiezione per una giornata intera, il 21 dicembre, in ben cinque spettacoli (15,30-17,15-19,00-20,45-22,30), puntando di nuovo sul “tutto esaurito”.
Ora a sostenere il cammino dell’Uomo Fiammifero, oltre al passaparola del pubblico, sono intervenuti con grande lungimiranza anche gli esercizi commerciali del centro storico di Teramo: alcuni come Uanandred, hanno acquistato biglietti per la proeizione del 21 e li omaggeranno ai loro clienti durante le spese natalizie di questo fine settimana, altri si sono offerti di fare la prevendita come il Caffè del Doge e Audiovideo.

Un piccolo grande film L’uomo Fiammifero, piccolo  per il budget, ma grande grandissimo nella sua libertà poetica e per la “cinemagia” che ha attanagliato i bambini e commosso gli adulti. Ma le sue qualità non sono bastate a trovare un distributore (la miopia e la mancanza di coraggio delle “grandi” major italiane è veramente sconfortante) in grado di portare il film nelle sale nazionali e allora il Cineforum Teramo, forte di quella indipendenza che ha permesso al film di essere quello che è, sta distribuendo il film cercando le sale e gli esercenti più curiosi in tutta la penisola.
E questo grande impegno sembra trovare numerosi riscontri sia in Italia che all’estero: una società di distribuzione internazionale ha già opzionato i diritti per la vendità fuori Italia e soprattutto, prima e dopo la vittoria al Festival di Foggia, dove ha ottenuto il riconoscimento più importante come miglior film, numerosi altri festival hanno richiesto il film: oltre al Bangladesh Children Film Festival e al Forum Europeo sul Cinema e la Tv per ragazzi che si terrà a Varsavia, la partecipazione del film è stata richiesta in importanti manifestazioni sul cinema italiano e per ragazzi che si terranno a Londra, Amburgo, Il Cairo in Egitto, per non parlare delle tante sale italiane che hanno scoperto il film e lo metteranno in proiezione agli inizi del 2010, a partire da una data veramente eccentrica: il 6 gennaio a Roma, presso il Nuovo Cinema Aquila.